DIGITBRAND WEB SITES
  • Registrazione

    Domini

  • Creazione

    Siti Web

  • Programmi

    Gestionali

Cake-Design by Euroitalia - Gallarate - Varese

Cake-Design by Euroitalia - Gallarate - Varese

Il reparto bomboniere, unico nel suo genere, ti dà la possibilità di concretizzare la tua fantasia scegliendo fra una vastissima gamma di prodotti, dai nastri alle scatole, dai fiorellini al tulle, dagli oggetti ai confetti.

Il reparto bomboniere, unico nel suo genere, ti dà la possibilità di concretizzare la tua fantasia scegliendo fra una vastissima gamma di prodotti, dai nastri alle scatole, dai fiorellini al tulle, dagli oggetti ai confetti.

Per turisti stranieri ristoranti italiani valgono il viaggio

"L'enogastronomia è una motivazione di viaggio fondamentale per i turisti che scelgono l'Italia come destinazione per le loro vacanze: nel 2018 celebreremo l'anno del cibo italiano nel mondo, con l'obiettivo di promuovere la cucina e il turismo grazie al collegamento fra prodotti tipici e loro territori di origine"

Per turisti stranieri ristoranti italiani valgono il viaggio Ricerca su 14 mln giudizi online per Enit e Osservatorio Turismo ROMA - "L'enogastronomia è una motivazione di viaggio fondamentale per i turisti che scelgono l'Italia come destinazione per le loro vacanze: nel 2018 celebreremo l'anno del cibo italiano nel mondo, con l'obiettivo di promuovere la cucina e il turismo grazie al collegamento fra prodotti tipici e loro territori di origine". Lo ha detto Fabio Maria Lazzerini, Consigliere Enit - Agenzia Nazionale del Turismo, in occasione della conferenza stampa tenutasi al WTM - World Travel Market di Londra. Secondo la ricerca "Be-Italy", condotta da Ipsos per l'Enot con l'obiettivo di indagare il brand Italia in 18 Paesi del mondo, la cucina è il primo aspetto che viene associato all'Italia (è citato dal 23% degli intervistati), mentre chi ha soggiornato nel nostro Paese dà un giudizio molto positivo ai ristoranti italiani. Proprio i ristoranti sono stati al centro della nuova indagine "Ristoranti d'Italia" di Travel Appeal voluta da ENIT e ONT in vista dell'anno del cibo italiano nel mondo. La ricerca ha analizzato oltre 2 milioni di recensioni e più di 14 milioni di opinioni pubblicate online sui principali portali (Google, Yelp, Tripadvisor, The Fork) dai turisti stranieri e relative a quasi 100.000 fra ristoranti, trattorie e osterie sparsi su tutto il territorio nazionale. Secondo la ricerca i turisti inglesi sono i "recensori" più attivi (hanno scritto il 42% delle recensioni analizzate; seguono americani e tedeschi rispettivamente con il 15 e il 13%), mentre quelli americani hanno dato il giudizio più positivo sui ristoranti italiani: il loro grado di soddisfazione è infatti pari all'84,9%, davanti a canadesi (84,7%) e francesi (84,6%). A livello territoriale, è la Basilicata la regione che fa registrare il più alto livello di soddisfazione (88%), seguita da Trentino-Alto Adige (87,2%), Umbria (87,1%), Valle d'Aosta (86,8%) e Abruzzo (85,4%). Bruschette e crostoni sono il piatto più recensito in assoluto (ne parla il 25% delle recensioni analizzate), seguito da fritto e spaghetti, mentre le pappardelle sono il piatto con il grado di soddisfazione più elevato (92,3%), seguito da due grandi classici del Nord Italia: canederli e pizzoccheri. L'Ambasciatore d'Italia nel Regno Unito S.E. Pasquale Terracciano e di Nicola Lener, Vicedirettore Generale Sistema Paese del Ministero degli Affari Esteri, hanno presentato la "Settimana della Cucina Italiana", un'iniziativa ideata, lanciata e prodotta dal Ministero degli Affari Esteri in programma in oltre 100 Paesi del mondo dal 20 al 26 novembre. RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Consulenza aziendale - Studio Salvini Milano

Consulenza aziendale - Studio Salvini Milano

Valutazione aziendali e rami di esse; Revisione contabile Verifiche sindacali

Business valuations and branches thereof; Audit Labor inspections

CX, 4 CONSUMATORI ITALIANI SU 5 INSODDISFATTI: LO STUDIO MANHATTAN ASSOCIATES

Un servizio d’eccellenza oggi non basta. I consumatori chiedono sempre di più ai brand in termini di customer experience, essendo sempre di più alla ricerca di un’esperienza d’acquisto integrata e armonizzata attraverso i diversi canali di vendita. E questo si rivela essere, nella maggior parte dei casi, un’occasione mancata per le aziende (così come avviene per la customer experience B2B; ne abbiamo parlato qui).

Un servizio d’eccellenza oggi non basta. I consumatori chiedono sempre di più ai brand in termini di customer experience, essendo sempre di più alla ricerca di un’esperienza d’acquisto integrata e armonizzata attraverso i diversi canali di vendita. E questo si rivela essere, nella maggior parte dei casi, un’occasione mancata per le aziende (così come avviene per la customer experience B2B; ne abbiamo parlato qui). Lo svela Manhattan Associates, che ha coinvolto in una recente ricerca circa 500 consumatori italiani e manager di retailer multicanale. Secondo lo studio oltre il 90 per cento dei consumatori immagina un’esperienza d’acquisto shopping experience cross-channel coerente, ma solo il 21 per cento degli intervistati afferma di aver vissuto, fino ad oggi, un’esperienza positiva in questo senso. Inoltre, il 92 per cento esige che la stessa esperienza d’acquisto online sia replicata anche in negozio e, la stessa percentuale, afferma di aver la sensazione di conoscere i prodotti e i servizi meglio degli addetti alle vendite. Da questa ricerca, risulta chiaro quindi, che i consumatori italiani richiedono ai rivenditori un maggiore investimento sull’esperienza di acquisto in negozio, non solo online. Nonostante l’attuale gap, sembra che un numero incoraggiante di retailer si stia impegnando per rispondere meglio ai desideri dei clienti. Per il 60 per cento dei retailer italiani, infatti, dotare i propri punti vendita di tecnologie avanzate rappresenta una priorità per la strategia di vendita del prossimo anno, mentre il 35 per cento sta pianificando investimenti in strumenti in grado di migliorare l’interazione tra clienti e dipendenti. Per i retailer che riusciranno ad attuare queste strategie i ritorni sugli investimenti sono potenzialmente enormi, in particolare per coloro che riusciranno ad assicurare ai clienti una più veloce consegna dei prodotti. Infatti, la metà dei consumatori intervistati afferma che la rapidità di consegna è la principale ragione per cui sarebbero disposti a “giurare” fedeltà a un retailer. Altri importanti risultati della ricerca sono: -L’89 per cento dei retailer non riesce a mettere nuovamente in vendita i prodotti che vengono resi, anche se sono in perfette condizioni. -Un quarto dei consumatori dichiara che “essere in grado di controllare la disponibilità dello stock” è il compito più importante o degli addetti alla vendita. Eppure, solo il 10 per cento dei retailer ha una panoramica accurata del proprio inventario in tempo reale, attraverso i diversi canali. -Il 47 per cento dei consumatori crede che i “consigli sui prodotti” costituiscano una parte importante del ruolo dell’addetto alla vendita, mentre tre retailer su quattro pensano che sia sufficiente il classico servizio clienti, che consiste nel mostrare gentilezza e disponibilità al consumatore finale. -I clienti considerano la possibilità della “consegna in negozio il giorno successivo, senza costi aggiunti” come l’opzione più importante che un retailer possa offrire all’interno dei propri servizi di vendita online. -Il successo dell’opzione “spedizione dal negozio” sembra essere in costante crescita: l’80 per cento dei retailer l’ha già adottata, e il 20 per cento pianifica di inserirla nella futura strategia di gestione degli ordini. Remy Malchirand, Managing Director Southern Europe di Manhattan Associates, ha commentato: “Risulta evidente che i consumatori hanno precise aspettative su come dovrebbe essere l’esperienza d’acquisto ai tempi del digitale, e sono disposti a giurare fedeltà a quei retailer che sapranno rispondere alle loro esigenze. Per i rivenditori è giunto quindi il momento di investire nella tecnologia indispensabile per anticipare le tendenze, e per prendere le misure necessarie per colmare il divario tra le aspettative dei clienti e la realtà attuale. Le aziende pronte a questo cambiamento, riusciranno a crescere nel 2018 e negli anni a venire”.

Consulenza del lavoro - Studio Salvini Milano

Consulenza del lavoro - Studio Salvini Milano

Assistiamo il cliente dalla fase iniziale del rapporto di lavoro con il proprio personale dipendente, curando tutti gli aspetti del contratto di assunzione del lavoratore di ogni qualifica e livello.

We assist the customer from the initial stage of their employment relationship with their employee, taking care of all aspects of the employee's employment contract for each qualification and level.

CX, 4 CONSUMATORI ITALIANI SU 5 INSODDISFATTI: LO STUDIO MANHATTAN ASSOCIATES

Un servizio d’eccellenza oggi non basta. I consumatori chiedono sempre di più ai brand in termini di customer experience, essendo sempre di più alla ricerca di un’esperienza d’acquisto integrata e armonizzata attraverso i diversi canali di vendita. E questo si rivela essere, nella maggior parte dei casi, un’occasione mancata per le aziende (così come avviene per la customer experience B2B; ne abbiamo parlato qui).

Un servizio d’eccellenza oggi non basta. I consumatori chiedono sempre di più ai brand in termini di customer experience, essendo sempre di più alla ricerca di un’esperienza d’acquisto integrata e armonizzata attraverso i diversi canali di vendita. E questo si rivela essere, nella maggior parte dei casi, un’occasione mancata per le aziende (così come avviene per la customer experience B2B; ne abbiamo parlato qui). Lo svela Manhattan Associates, che ha coinvolto in una recente ricerca circa 500 consumatori italiani e manager di retailer multicanale. Secondo lo studio oltre il 90 per cento dei consumatori immagina un’esperienza d’acquisto shopping experience cross-channel coerente, ma solo il 21 per cento degli intervistati afferma di aver vissuto, fino ad oggi, un’esperienza positiva in questo senso. Inoltre, il 92 per cento esige che la stessa esperienza d’acquisto online sia replicata anche in negozio e, la stessa percentuale, afferma di aver la sensazione di conoscere i prodotti e i servizi meglio degli addetti alle vendite. Da questa ricerca, risulta chiaro quindi, che i consumatori italiani richiedono ai rivenditori un maggiore investimento sull’esperienza di acquisto in negozio, non solo online. Nonostante l’attuale gap, sembra che un numero incoraggiante di retailer si stia impegnando per rispondere meglio ai desideri dei clienti. Per il 60 per cento dei retailer italiani, infatti, dotare i propri punti vendita di tecnologie avanzate rappresenta una priorità per la strategia di vendita del prossimo anno, mentre il 35 per cento sta pianificando investimenti in strumenti in grado di migliorare l’interazione tra clienti e dipendenti. Per i retailer che riusciranno ad attuare queste strategie i ritorni sugli investimenti sono potenzialmente enormi, in particolare per coloro che riusciranno ad assicurare ai clienti una più veloce consegna dei prodotti. Infatti, la metà dei consumatori intervistati afferma che la rapidità di consegna è la principale ragione per cui sarebbero disposti a “giurare” fedeltà a un retailer. Altri importanti risultati della ricerca sono: -L’89 per cento dei retailer non riesce a mettere nuovamente in vendita i prodotti che vengono resi, anche se sono in perfette condizioni. -Un quarto dei consumatori dichiara che “essere in grado di controllare la disponibilità dello stock” è il compito più importante o degli addetti alla vendita. Eppure, solo il 10 per cento dei retailer ha una panoramica accurata del proprio inventario in tempo reale, attraverso i diversi canali. -Il 47 per cento dei consumatori crede che i “consigli sui prodotti” costituiscano una parte importante del ruolo dell’addetto alla vendita, mentre tre retailer su quattro pensano che sia sufficiente il classico servizio clienti, che consiste nel mostrare gentilezza e disponibilità al consumatore finale. -I clienti considerano la possibilità della “consegna in negozio il giorno successivo, senza costi aggiunti” come l’opzione più importante che un retailer possa offrire all’interno dei propri servizi di vendita online. -Il successo dell’opzione “spedizione dal negozio” sembra essere in costante crescita: l’80 per cento dei retailer l’ha già adottata, e il 20 per cento pianifica di inserirla nella futura strategia di gestione degli ordini. Remy Malchirand, Managing Director Southern Europe di Manhattan Associates, ha commentato: “Risulta evidente che i consumatori hanno precise aspettative su come dovrebbe essere l’esperienza d’acquisto ai tempi del digitale, e sono disposti a giurare fedeltà a quei retailer che sapranno rispondere alle loro esigenze. Per i rivenditori è giunto quindi il momento di investire nella tecnologia indispensabile per anticipare le tendenze, e per prendere le misure necessarie per colmare il divario tra le aspettative dei clienti e la realtà attuale. Le aziende pronte a questo cambiamento, riusciranno a crescere nel 2018 e negli anni a venire”.

Consulenza fiscale - Studio Salvini Milano

Consulenza fiscale - Studio Salvini Milano

Informazione tributaria con l�invio di circolari di aggiornamento; Assistenza fiscale, imposte dirette, indirette ( IRES, IRAP, IVA) Contenzioso tributario: predisposizione di ricorsi e assistenza presso le Commissioni tributarie.

Tax information by sending update circles; Tax Advice, Direct, Indirect Taxes (IRES, IRAP, IVA) Tax Litigation: Provision of Appeals and Assistance at the Tax Tribunals.

La furia di Irma si fa sentire a Miami: città deserta e prime inondazioni

Chi ha deciso di non lasciare la propria casa, deve arrangiarsi: polizia, ambulanze e pompieri hanno sospeso le attività. A rischio migliaia di animali domestici, abbandonati o lasciati in edifici vuoti. Per gli esperti il momento peggiore arriva dopo la tempesta con morti per infarto, annegamento, caduta di oggetti. E il prossimo uragano è alle porte di ARTURO ZAMPAGLIONE

È ancora buio, le strade sono vuote, senza luce, ma la furia di Irma si sente ovunque, anche se l'uragano-mostro si sposta più lentamente del previsto colpendo soprattutto la costa Ovest della penisola. L'occhio della tempesta è ora su Key West. La situazione continuerà a peggiorare per tutta la giornata, anche se adesso, tra Miami e Miami Beach, è già piuttosto drammatica, con venti sostenuti di oltre 100 chilometri all'ora. Volano, trasformandosi in proiettili, i cocchi delle palme e i segnali stradali. Le vie sono inondate. Chi non è scappato, chi si è rifugiato in uno shelter, magari in nome dell'indvidualismo americano, è ormai in balia di se stesso. Polizia, ambulanze e pompieri hanno sospeso ogni attività. "Arrangiatevi", dice il capo della protezione civile. Nel bunker del mio albergo tutto sembra tranquillo. Le televisioni sono invece inarrestabili. Irma fa alzare i rating e i network americani hanno disseminato ovunque i loro reporter, trasmettendo non-stop le immagini della tempesta, rilanciando gli allarmi e accentuando, in buona parte, il nervosismo del Paese. • CRESCE L'ANSIA Questa 'età dell'ansia' è accentuata dalla globalizzazione delle catastrofi e dal ruolo dei social media. L'ansia, rivela uno studio, ha già superato la depressione come il maggiore disturbo psicologico tra gli univesitari americani. E naturalmente Irma arriva dopo la catena di disastri: gli incendi del West, l'uragano di Houston, i terremoti e persino la bomba nord-coreana. • AL BUIO Circa 400mila abitanti della Florida sono già senza corrente, ma secondo le previsioni il numero aumenterà presto a 3,4 milioni. Irma sarà il primo grande test per la tenuta delle centrali nucleari (nel centro del Paese ce ne sono due) dopo Fukushima. • JOSE' ALLE PORTE Passata Irma, si prepara José: l'ennesimo uragano di questa stagione particolarmente prolifica nei Caraibi. Uno dei fenomeni più curiosi di questi uragani è che la forza dei venti e le bassissime pressioni dell'occhio risucchiano immense quantità di acqua dall'oceano, lasciando scoperte altrove molte spiagge. In questo caso le spiagge delle Bahamas. • IL DOPO-URAGANO Gli esperti avvertono: il vero rischio è il dopo-uragano. La maggioranza delle vittime muore, non per l'impatto dei venti, ma per gli allagamenti-annegamenti, i corti circuiti, gli infarti, le cadute dei pali. • ANIMALI A RISCHIO Gli animali sono tra i più colpiti da questo disastro. A parte la storia dello zoo di Miami (le tigri non sono state evacuate), c'è il problema di migliaia di cani abbandonati dai proprietari durante l'evacuazione. Nella maggioranza dei casi sono stati lasciati nelle case con un po' di cibo e l'acqua nella vasca da bagno, ma alcuni sono stati legati agli alberi delle strade e dei giardini. In alcuni shelters, però, è stato consentito di portare gli animali domestici. • LA MOSSA DI TRUMP E, mentre Irma imperversa, Trump approfitta dell'uragano per sollecitare una rapida approvazione, possibilmente bipartisan, del suo piano di tagli fiscali, a beneficio soprattutto dei ceti più abbienti.

Consulenza societaria e contabile Studio Salvini Milano

Consulenza societaria e contabile Studio Salvini Milano

Elaborazione dati forniti dal cliente: Società di capitali, Società di persone, lavoratori autonomi, imprenditori individuali; Gestione libri contabili e sociali; Assistenza societaria per costituzione e scioglimento; Elaborazione di situazioni economiche e patrimoniali periodiche, predisposizione e redazione Bilanci di esercizio

Data processing provided by the customer: Capital Companies, Companies, Individual Workers, Individual Entrepreneurs; Management books contabili and social; Assistance societaria for constitution and dissolution; Elaboration of economic and regular economic situations, preparation and drafting of financial statements

Fortissima eruzione solare: è in arrivo un’intensa tempesta elettromagnetica sulla Terra

Fortissima eruzione solare: in arrivo tempesta elettromagnetica sulla terra Apprensione per una tempesta elettromagnetica che dovrebbe interessare il pianeta nella giornata di domani.

Fortissima eruzione solare: in arrivo tempesta elettromagnetica sulla terra Apprensione per una tempesta elettromagnetica che dovrebbe interessare il pianeta nella giornata di domani. Le rilevazioni della superficie del Sole hanno individuato una Cme, ovvero l’espulsione di una massa coronale dalla stella, nel corso del brillamento X9.3 di ieri, mercoledì 6 settembre. Questo flusso di particelle è previsto arrivare nel corso di domani, Venerdì 8 Settembre, sulla Terra. Leggi le ultime previsioni o guarda i video meteo Con tutta probabilità riuscirà a provocare una tempesta geomagnetica di intensità elevata. Le eruzioni, ieri, sono state due – la prima alle 11:10 italiane e la seconda alle 14:02 – ed è quest’ultima quella che sta destando maggiore attenzione. «Sono entrambe intense, ma la seconda è di classe X9.3», ha spiegato Messerotti dell’Osservatorio astronomico di Trieste, riferendosi alla scala A, B, C, M e X, dove la lettera X indica appunto il livello massimo. «Questa eruzione è la più intensa dell’attuale ciclo di attività solare. Una simile si era verificata nel 2006, alla fine del precedente ciclo». Inoltre oggi si sono susseguite altre due eruzioni sul Sole, una particolarmente intensa, X1.3. Già oggi si sono osservati dei disturbi sulle onde radio, ma gli effetti peggiori potrebbero verificarsi proprio nelle prossime ore. Le conseguenze di una tempesta elettromagnetica – I sistemi di comunicazioni utilizzano la ionosfera per riflettere i segnali radio su lunghe distanze. Le tempeste ionosferiche possono influenzare le comunicazioni radio a tutte le latitudini. Le frequenze delle TV e delle radio sono relativamente poco influenzate dall’attività solare, ma le onde corte terra-aria, e le radio amatoriali (le frequenze inferiori ai 30 MHz) sono spesso interrotte. Alcuni impianti militari possono essere colpiti dall’attività solare. Il radar può essere uno dei sistemi potenzialmente soggetti al danneggiamento. Anche i sistemi di navigazione quali GPS, LORAN possono subire gravi danni in occasione di un’intensa attività solare. In compenso, l’arrivo delle particelle solari in atmosfera provoca la formazione di spettacolari fenomeni ottici come le aurore boreali, più intense ad elevate latitudini. Articolo di Francesco Ladisa

Elaborazione paghe e contributi - Studio Salvini - Milano

Elaborazione paghe e contributi - Studio Salvini - Milano

Lo studio svolge attivita' di consulenza del lavoro e di elaborazione paghe e contributi per tutti i contratti collettivi. Siamo in grado di dare consulenza su qualsiasi tipo di problematica, avendo sempre gestito aziende di tutte le dimensioni, ad esclusione delle imprese edili.

The study carries out work advice and salary processing and contributions for all collective contracts. We are able to advise on any kind of problem, having always managed companies of all sizes, excluding construction companies.

A 7 anni trova un'antica spada nel lago della leggenda, rinasce il mito di Excalibur

L'episodio in Cornovaglia, nel lago di Dozmary Moor dove finì la saga di re Artù. E diventa la 'grande favola' di fine estate sui media britannici Protagonista del ritrovamento, la piccola Matilda Jones in vacanza con la famiglia

Una spada antica, di circa un metro e 20 centimetri, che riemerge dalle acque del lago Dozmary Moor, in Cornovaglia. E come in un film, rinasce la leggenda di Excalibur. Fino a divenire la favola mediatica di questi ultimi giorni di fine estate in Gran Bretagna. Il ritrovamento infatti è avvenuto nello stesso lago dove la storia narra che re Artù, ormai morente dopo il duello con il nemico Mordred, ordinò a uno scudiero di gettare l'arma. Ma appena la spada toccò l’acqua, una mano guantata, quella della Fata del Lago, la brandì per poi portarla con sé nel fondo. Ora Excalibur potrebbe essere tornata alla luce, dopo il ritrovamento fatto da Matilda Jones, di sette anni, durante una vacanza con la famiglia. La bambina nuotava con il padre quando ha notato un oggetto che "luccicava" sul fondo del lago e si è subito tuffata per prenderlo. Grande la sorpresa di padre e figlia una volta portata la spada nella terraferma. Conoscendo la saga di Artù e dei suoi cavalieri della tavola rotonda, i due hanno avvertito la stampa e ora molti appassionati ritengono che la spada sia proprio la mitica Excalibur, mentre la piccola Matilda si diverte a scattare foto come una vera guerriera.

Euro Italia  - Gallarate - Varese

Euro Italia - Gallarate - Varese

EURO ITALIA S.r.L. è un'azienda che si occupa della vendita all'ingrosso e al dettaglio di articoli che spaziano da FIORI ARTIFICIALI a MOBILI ETNICI, ma commercializza anche in BOMBONIERE e articoli per HOBBISTI a cui propone molti CORSI sempre aggiornati ed a costo molto contenuto. La caratteristica principale dell'azienda è di riuscire a soddisfare il cliente con qualsiasi richiesta, grazie all'innumerevole quantità di articoli a magazzino.

EURO ITALIA S.r.L. Is a company that deals with the wholesale and retail of articles ranging from FIORI ARTIFICIALI to ETHNIC FURNITURE but also commercializes in BOMBONIERE and articles for HOBBISTI which offers many COURSES always up to date and at very low cost. The main feature of the company is to be able to satisfy the customer with any request, thanks to the vast amount of items in stock.

Nazionale, Ventura: Nessuna apocalisse, andremo ai Mondiali

Il c.t. alla vigilia della sfida con Israele: "Con la Spagna nel girone devi mettere in preventivo la possibilità di non passare direttamente". Poi sulle critiche dopo il k.o. con la Roja: "Chi fa questo lavoro deve imparare ad accettarle"

FIRENZE - Gian Piero Ventura, il presidente Tavecchio ha definito come "apocalisse" l'ipotesi di una mancata qualificazione dell'Italia al Mondiale. "Al di là del termine che potrebbe essere riservato ad altre cose, quando è uscito il girone sapevamo che eravamo con la Spagna e che dovevamo mettere in preventivo di non passare direttamente. Anzi è quello che pensavano tutti. Siamo stati bravi ad arrivare a pari punti, meno bravi a perdere lo scontro diretto. Allo stesso modo siamo perfettamente convinti di qualificarci. Sono d'accordo sul fatto che l'ipotesi contraria sarebbe talmente negativa che metterebbe in discussione tutto, ma non la prendiamo in esame ora. Pensiamo a Israele e a una partita che, se centrata, può darci la teorica qualificazione ai play-off". Quindi non teme di non andare al Mondiale? "No. Ma come in tutte le cose del calcio con le parole non si va da nessuna parte, contano i fatti e per non temere devi fare fatti importanti. Anche se affronti una squadra sulla carta più debole, e parlo di un eventuale play-off, la partita devi sempre giocarla". Vale anche per Israele. "Quando li abbiamo affrontati ci hanno fatto soffrire, avrei preferito che venissero da una vittoria, ho grande rispetto dei nostri avversari". Come si riparte dal ko contro la Spagna? "Riprendendo il discorso interrotto. Venivamo da cinque vittorie consecutive nel gruppo, abbiamo avuto una serata non facile contro una squadra di grandissima qualità e in condizione superiore alla nostra, le difficoltà ci sono state e ne prendiamo atto. Dopo 48 ore abbiamo la possibilità di staccare il biglietto per i playoff e non dobbiamo lasciarcela scappare. Abbiamo giocatori di grandissimo spessore, dopo una sconfitta c'è sempre la reazione". Ha digerito le critiche? "Non credo ci sia stato un ct che non abbia subìto critiche. Chi fa questo lavoro deve saperle accettare, magari quelle costruttive, che devono servire a migliorarci. Il problema nostro è qualificarci e poi lavorare perché durante il Mondiale avremo venti giorni per stare insieme e fare qualcosa di importante". Cambierà modulo? "Il discorso tattico è stato enfatizzato, abbiamo giocato per sei mesi in una maniera e nelle ultime partite in un'altra, abbiamo la possibilità di fare delle scelte di volta in volta in base alle caratteristiche delle avversarie e dei nostri giocatori. Se io so come gioca Israele vi dico anche come gioco io domani". Cos'ha insegnato la partita con la Spagna? "Tante cose, soprattutto a me, come era capitato già con la partita dell'andata. Alcune cose andavano bene, altre meno e potevano essere fatte meglio e questo ci servirà in maniera assoluta in futuro. Con scelte diverse avremmo sofferto di meno, al massimo lo scarto sarebbe stato minore. Ma non mi fisserei sul discorso del modulo: in Israele abbiamo giocato col 3-5-2, in Olanda con il 3-4-1-2, contro l'Uruguay con il 4-2-4, e prima di queste partite non ho ricevuto tante domande sul sistema di gioco. Abbiamo iniziato un percorso con un gruppo di calciatori, molti c'erano già, alcuni si sono inseriti. E il percorso prevede una crescita di tante cose, di conoscenza, di modo di vedere le varie situazioni. Tutto avviene sempre attraverso un confronto con i calciatori, com'è sempre stato". Pensa che basterà il raduno pre-Mondiale per avvicinarsi ad avversarie come la Spagna? "Ho definito gli spagnoli non umani per sottolinearne la qualità, e la qualità non si compra né si inventa in venti giorni. Contro la Spagna avremmo perso forse anche a novembre. Però ci sono squadre che attraverso il lavoro possono colmare il gap con avversarie più forti, altrimenti vincerebbero sempre gli stessi. Non ho la presunzione di dire che, se andremo al Mondiale, con la preparazione giusta potremo batterli, ma sicuramente sarebbe una partita diversa". Che significato ha il numero 10 consegnata a Insigne? "Era un desiderio di Insigne che ha chiesto a Verratti di fargli fare una partita con questa maglia". Quanto le ha dato finora l'Italia? "Più di quanto pensassi. Dal primo giorno c'è stata una partecipazione assoluta, oltre le mie aspettative. Se in questo anno abbiamo avuto una serie di risultati positivi è frutto della capacità e della disponibilità di questi giocatori".

Euro Italia - Gallarate - Varese

Euro Italia - Gallarate - Varese

EURO ITALIA S.r.L. è un'azienda che si occupa della vendita all'ingrosso e al dettaglio di articoli che spaziano da FIORI ARTIFICIALI a MOBILI ETNICI, ma commercializza anche in BOMBONIERE e articoli per HOBBISTI a cui propone molti CORSI sempre aggiornati ed a costo molto contenuto. La caratteristica principale dell'azienda è di riuscire a soddisfare il cliente con qualsiasi richiesta, grazie all'innumerevole quantità di articoli a magazzino.

EURO ITALIA S.r.L. Is a company that deals with the wholesale and retail of articles ranging from FIORI ARTIFICIALI to ETHNIC FURNITURE but also commercializes in BOMBONIERE and articles for HOBBISTI which offers many COURSES always up to date and at very low cost. The main feature of the company is to be able to satisfy the customer with any request, thanks to the vast amount of items in stock.

Vent'anni fa morì Madre Teresa di Calcutta, mondo la omaggia

Vent'anni fa morì Madre Teresa di Calcutta, mondo la omaggia

Il 5 settembre 1997 il mondo piange la scomparsa della suora simbolo della carità, proclamata Santa da Papa Francesco nel 2016. Cresciuta in una famiglia profondamente cattolica, Agnes Gonxha Bojaxhiu - per tutti Madre Teresa di Calcutta - è ancora una ragazza quando si avvicina ai padri gesuiti missionari nella parrocchia di Cristo Re a Skopje, in Macedonia, dove era nata il 26 agosto 1910 da una famiglia di etnia albanese. Un’esperienza che si rivela determinante tanto che a diciotto anni Agnes sceglie di diventare suora e missionaria. Inviata in India come insegnante, sente che la sua vera missione è tra le strade di Calcutta. E così con l’unica veste che indossa, 5 rupìe in tasca e «con Dio per unico protettore e guida» comincia ad assistere i bambini, ad accogliere e a curare i moribondi. Ma non rimane sola a lungo, prima un’ex allieva, poi altre donne si uniscono a lei, e nel 1950 fonda le Missionarie della Carità. Oggi le «case di missione» sono più di 600 sparse in tutto il mondo e le suore di Madre Teresa, vestite col caratteristico sari bianco bordato di azzurro continuano a dedicarsi ai «più poveri dei poveri». Per celebrare l’opera della «piccola matita di Dio», come Madre Teresa amava definirsi, a vent’anni dalla sua morte, il 5 settembre verrà consacrata a Pristina la Cattedrale-santuario che le è stata dedicata

Feste by Euroitalia - Gallarate - Varese

Feste by Euroitalia - Gallarate - Varese

Il reparto feste è diviso in due gruppi uno per l'allestimento tavola e uno per l'addobbo locale. l'assortimento ti dà la possibilità di concretizzare la tua fantasia scegliendo fra una selezionata gamma di prodotti tutti di ottima qualità. Per i più attenti alle tendenze del momento troverai un linea per il FINGER FOOD

The party department is divided into two groups for table setting and one for local dressing. The assortment gives you the chance to realize your imagination by choosing from a select range of high quality products. For the most attentive to the trends of the moment, you will find a line for FINGER FOOD

DA OGGI AL 4 GIUGNO IL MISTERIOSO GRUPPO BILDERBERG SI RIUNISCE A CHANTILLY, IN VIRGINIA

COGITO ERGO SUMMIT - DA OGGI AL 4 GIUGNO IL MISTERIOSO GRUPPO BILDERBERG SI RIUNISCE A CHANTILLY, IN VIRGINIA: 131 INVITATI DELLA SUPERCLASSE MONDIALE, IN AGENDA L'AMMINISTRAZIONE TRUMP, LA GUERRA DELL'INFORMAZIONE, LA RUSSIA E L'ORDINE INTERNAZIONALE, LA CRESCITA DEL POPULISMO

I potenti del mondo oggi si sono dati appuntamento al summit annuale del misterioso gruppo Bilderberg. All’ordine del giorno: Russia e l’ordine internazionale, amministrazione Trump, guerra dell’informazione, Cina, difesa dell’alleanza transatlantica, direzione dell’Unione Europea, crescita del populismo. Quest’anno si incontrano a Chantilly, Virginia, meno di trenta miglia dalla Casa Bianca. Gli invitati sono 131, resteranno lì fino al 4 giugno. Il gruppo è nato nel 1954, il primo incontro fu nei Paesi Bassi. Partecipano esponenti di rilievo della finanza, dell’industria, dei media, dell’economia, non in veste ufficiale ma da invitati. Presenti il segretario generale della NATO e l’ambasciatore cinese, editori e commentatori dei maggiori giornali: “Bloomberg”, “The Economist”, “The Financial Times”, “The Wall Street Journal”, “Corriere della Sera”. Le discussioni sono chiuse al pubblico e alla stampa. I partecipanti possono usare le informazioni ricevute ma senza rivelare l’identità dello speaker. Non viene stilato alcun rapporto.

Le Bomboniere di Euroitalia - Gallarate - Varese

Le Bomboniere di Euroitalia - Gallarate - Varese

Il reparto bomboniere, UNICO nel suo genere, ti dà la possibilità di concretizzare la tua fantasia scegliendo fra una vastissima gamma di prodotti. perchè UNICO ? DA 10 ANNI PROPONIAMO IL FAI DA TE DELLA BOMBONIERA LA NOSTRA ESPERIENZA TI PERMETTE DI REALIZZARE FACILMENTE QUELLO CHE IMMAGINI PER DARE ALLA TUA FESTA UN'IMPRONTA PERSONALE. VUOI PRENDERE PER LA GOLA I TUOI INVITATI? CON LA GAMMA COMPLETA DI "DOLCI TENTAZIONI BURATTI" PUOI OFFRIRE DEI CONFETTI SQUISITI CHE SODDISFANO LA GOLOSITA' DEI PALATI PIU' ESIGENTI. Tutti i prodotti BURATTI sono sul prontuario per CELIACI

The favors department, unique of its kind, gives you the chance to realize your fantasy by choosing from a wide range of products. Why ONE? BY YEAR 10 YEARS WE PROPOSE THE FAI FROM YOU OF THE BOMBONIERA OUR EXPERIENCE MAKES YOU TO EASY EVER THAT YOU IMAGES TO PUT YOUR PERSONAL IMPRESSION TO YOUR FESTIVAL. WOULD YOU HAVE TO GET FOR THE GOAL YOU INVITED? WITH THE COMPLETE RANGE OF "DOLCY BUTTONS" YOU CAN OFFER CONQUERIES WHOLESALE THAT SATISFY THE GOLOSITE OF THE MOST REASONS. All BURATTI products are on the CELIACI store

Top Scientist Resigns Admitting Global Warming Is A Big Scam

Top US scientist Hal Lewis resigned from his post at the University of California after admitting that global warming was a big scam, in a shocking resignation letter.

Top US scientist Hal Lewis resigned from his post at the University of California after admitting that global warming was a big scam, in a shocking resignation letter. From the Telegraph The following is a letter to the American Physical Society released to the public by Professor Emeritus of physics Hal Lewis of the University of California at Santa Barbara Sent: Friday, 08 October 2010 17:19 Hal Lewis From: Hal Lewis, University of California, Santa Barbara To: Curtis G. Callan, Jr., Princeton University, President of the American Physical Society 6 October 2010 Dear Curt: When I first joined the American Physical Society sixty-seven years ago it was much smaller, much gentler, and as yet uncorrupted by the money flood (a threat against which Dwight Eisenhower warned a half-century ago). Indeed, the choice of physics as a profession was then a guarantor of a life of poverty and abstinence – it was World War II that changed all that. The prospect of worldly gain drove few physicists. As recently as thirty-five years ago, when I chaired the first APS study of a contentious social/scientific issue, The Reactor Safety Study, though there were zealots aplenty on the outside there was no hint of inordinate pressure on us as physicists. We were therefore able to produce what I believe was and is an honest appraisal of the situation at that time. We were further enabled by the presence of an oversight committee consisting of Pief Panofsky, Vicki Weisskopf, and Hans Bethe, all towering physicists beyond reproach. I was proud of what we did in a charged atmosphere. In the end the oversight committee, in its report to the APS President, noted the complete independence in which we did the job, and predicted that the report would be attacked from both sides. What greater tribute could there be? How different it is now. The giants no longer walk the earth, and the money flood has become the raison d’être of much physics research, the vital sustenance of much more, and it provides the support for untold numbers of professional jobs. For reasons that will soon become clear my former pride at being an APS Fellow all these years has been turned into shame, and I am forced, with no pleasure at all, to offer you my resignation from the Society. It is of course, the global warming scam, with the (literally) trillions of dollars driving it, that has corrupted so many scientists, and has carried APS before it like a rogue wave. It is the greatest and most successful pseudoscientific fraud I have seen in my long life as a physicist. Anyone who has the faintest doubt that this is so should force himself to read the ClimateGate documents, which lay it bare. (Montford’s book organizes the facts very well.) I don’t believe that any real physicist, nay scientist, can read that stuff without revulsion. I would almost make that revulsion a definition of the word scientist. So what has the APS, as an organization, done in the face of this challenge? It has accepted the corruption as the norm, and gone along with it… I do feel the need to add one note, and this is conjecture, since it is always risky to discuss other people’s motives. This scheming at APS HQ is so bizarre that there cannot be a simple explanation for it. Some have held that the physicists of today are not as smart as they used to be, but I don’t think that is an issue. I think it is the money, exactly what Eisenhower warned about a half-century ago. There are indeed trillions of dollars involved, to say nothing of the fame and glory (and frequent trips to exotic islands) that go with being a member of the club.

Natale by Euroitalia - Gallarate - Varese

Natale by Euroitalia - Gallarate - Varese

NATALE è imminente hai già pensato ai regali , alla decorazione della casa o al presepe o preferisci l'albero con tutte le luci

CHRISTMAS is imminent you have already thought about gifts, at home decoration Or crib or you prefer the tree with all the lights

La Corte Ue boccia la proroga delle concessioni balneari in Italia

La Corte Ue boccia la proroga delle concessioni balneari in Italia. Diritto europeo contrario al rinnovo senza gare

La Corte europea ha bocciato la proroga automatica decisa dall'Italia per le concessioni demaniali marittime e lacustri fino al 31 dicembre 2020. Riprendendo le conclusioni dell'avvocato generale di febbraio scorso nelle cause che coinvolgono gestori sardi e la Promoimpresa operante sul Lago di Garda, i giudici oggi hanno sentenziato che il diritto dell'Unione è contrario alla proroga automatica in assenza di gare, in particolare per le strutture con "interesse transfrontaliero certo". Con la sentenza di oggi, la Corte rileva che in punto di diritto spetta ai giudici italiani verificare se le concessioni italiane debbano essere oggetto di un numero limitato di autorizzazione per via della scarsità delle risorse naturali, che è la fattispecie in cui si applica l'articolo 12 della direttiva servizi. In questo caso la Corte ha precisato che il rilascio delle autorizzazioni per lo sfruttamento economico delle spiagge "deve essere oggetto a una procedura di selezione tra i potenziali candidati, che deve presentare tutte le garanzie di imparzialità e trasparenza, in particolare un'adeguata pubblicità". I giudici di Lussemburgo hanno quindi rilevato che "la proroga automatica delle autorizzazioni non consente di organizzare una siffatta procedura di selezione". La Corte osserva che "certamente" l'articolo 12 consente agli stati membri di "tenere conto di motivi imperativi di interesse generale quali, in particolare, la necessità di tutelare il legittimo affidamento dei titolari delle autorizzazioni in modo che essi possano ammortizzare gli investimenti effettuati". "Tuttavia - aggiungono i giudici - considerazioni di tal genere non possono giustificare una proroga automatica, qualora al momento del rilascio iniziale delle autorizzazioni non sia stata organizzata alcuna procedura di selezione". La Corte inoltre afferma che, nel caso in cui giudici italiani dovessero ritenere la direttiva europea non applicabile in certi casi specifici ma ci fosse un interesse transfrontaliero (ad esempio per località di particolare pregio turistico o nelle zone più vicine al confini terrestri della penisola), la proroga automatica "costituisce una disparità di trattamento a danno delle imprese con sede negli altri stati membri e potenzialmente interessate". Quindi anche in questo caso andranno organizzate gare per la concessione, aperte alla concorrenza europea. (Segui ANSA Europa su Facebook e Twitter)

natale.euroitalia.info  - Gallarate - Varese

natale.euroitalia.info - Gallarate - Varese

natale.euroitalia.info 3

natale.euroitalia.info 4

A Run On Banks Has Begun In Italy

Economic expert Martin Armstrong has warned that reports coming out of Italy suggest that ATM machines are being emptied, as a run on banks begins.

Italy’s ongoing attempts to bend Europe’s bail-in rules and revert to the “older” bailout protocol continue to run into problems. The latest confirmation came from Eurogroup head Jeroen Dijsselbloem who earlier today said he was not “particularly” worried about Italian banks. More interesting was his insistence that “there have always been and will always be bankers that say ’we need more public money to recapitalize our banks…. and I will resist that very strongly because it is, again and again, hitting on the taxpayer.” He then added that “the problems with the banks need to be sorted out in the banks and by banks.” He sided further with the Merkel camp when he said that he finds the ease in which bankers ask for public funds to sort out problems is “very problematic.” Dijsselbloem added that “there has to come an end to” bankers asking politicians to solve their problems. His statement comes just a day after David Folkerts-Landau, the chief economist of Deutsche Bank, called for a €150 billion bailout for European banks, confirming that it is no longer just an “Italian” issue. Dijsselbloem’s further comments showed that he won’t be easily swayed absent a market-wide panic and/or a steep slump in the economy. “I think they’re talking constructively to try and find solutions within the European frameworks,” says Dijsselbloem before a meeting in Brussels Monday cited by Bloomberg. “Yes, there are issues of non-performing loans in the Italian banks, but that’s not a new issue. It needs to be dealt with. It will have to be dealt with gradually. There will be no big solutions.” “It’s not an acute crisis. That also gives us some time to sort these things out. So as long as the authorities in Italy and the banking authorities are constructively talking, I think we should allow them the time to do that” BRRD rules are “clear. They are, of course, also strict in the sense that they make very clear when there needs to be a bail-in and who needs to be bailed-in in what order. And within that framework a solution still can be found. I mean, you still have to deal with banks sometimes. And it’s still possible. But it has to be done within those rules.”

Preventivo contabiità Studio Salvini Milano

Preventivo contabiità Studio Salvini Milano

Preventivo contabiità Studio Salvini Milano

Preventivo contabiità Studio Salvini Milano

Chinese Space Station Could Crash To Earth In ‘Fatal Fireball’

An enormous Chinese space station is at risk of crashing to Earth in what could be a fatal fireball, scientists have warned.

An enormous Chinese space station is at risk of crashing to Earth in what could be a fatal fireball, scientists have warned. The large orbiting Tiangong-1 space station is “out of control,” and is heading on a collision course with Earth. Metro.co.uk reports: The massive satellite, launched in 2011, is reported to have lost radio connection with China’s space agency in March this year. Satellite tracker Thomas Dorman told Space.com, ‘If I am right, China will wait until the last minute to let the world know it has a problem with their space station. ‘It could be a real bad day if pieces of this came down in a populated area … but odds are, it will land in the ocean or in an unpopulated area.’ ‘Sometimes, the odds just do not work out, so this may bear watching.’ Most pieces of space junk burn up on re-entry, but because of its size, pieces of Tiangong-1 might reach the ground.

Preventivo per bilancio Studio Salvini Milano

Preventivo per bilancio Studio Salvini Milano

Preventivo per bilancio Studio Salvini Milano

Preventivo per bilancio Studio Salvini Milano

Il drink lo fa il barman-robot. Ma Prodi: "Attenti, non è un gioco..."

Si sceglie il cocktail da una app sul cellulare, poi bicchiere, ghiaccio, alcolici, soda, un'energica shakerata e nel giro di un minuto il drink è pronto. Ma Prodi è perplesso: "Non è un gioco".

Si sceglie il cocktail da una app sul cellulare, poi bicchiere, ghiaccio, alcolici, soda, un'energica shakerata e nel giro di un minuto il drink è pronto. E' Makr Shakr, il robot-barman dell'omonima società italiana con base a Torino. "Il prototipo è nato quasi per gioco - ha spiegato il project manager Alessandro Incisa - ma ha avuto così tanto successo che abbiamo deciso di svilupparne la versione commerciale". L'ex presidente del Consiglio Romano Prodi, però, anche lui presente ieri a Villa Guastavillani alla Reunion della Bologna Business School dove è stato presentato anche Makr Shakr, è sembrato scettico: "Questi robot fanno solo i cocktail, ma sono il simbolo di come stia cambiando il mondo. Bisogna fare attenzione al problema del lavoro e ripensare tutta l'economia" di ERIKA CRISPO

Preventivo per consulenza Studio Salvini Milano

Preventivo per consulenza Studio Salvini Milano

Preventivo per consulenza Studio Salvini Milano

Preventivo per consulenza Studio Salvini Milano

Il buco dell'ozono di sta richiudendo

Lo sostiene il Mit che ha esaminato tutte le misure fatte dal 2000 a oggi, combinando quelle dirette con quelle calcolate da modelli: ogni settembre il buco si è ridotto di oltre 1,7 milioni di miglia quadrate

Il buco dell'ozono sull'Antartide si sta richiudendo. Potrebbe essere la fine di un incubo potrattosi dalla fine degli anni '80, quando scattò il vero allarme, fino ad oggi. Dal 2000, quando aveva raggiunto il picco, il buco ha cominciato a ridursi e potrebbe chiudersi definitivamente entro la metà di questo secolo. Un traguardo storico mostrato dai dati raccolti dalla ricerca coordinata dal Massachusetts Institute of Technology (Mit) e pubblicati sulla rivista Science. E' la prova dell'efficacia del Protocollo di Montreal, l'accordo firmato nel 1987 e in vigore dal 1989 per la riduzione delle sostanze che minacciano lo strato di ozono, come i clorofluorocarburi (Cfc), utilizzati negli elettrodomestici e nelle bombolette spray. Il buco dell'ozono, il cui strato protegge la vita sulla Terra dai raggi ultravioletti nocivi del sole, si è ristretto di anno in anno anche per via di fattori naturali, come le eruzioni vulcaniche, ai quali si deve la grande variabilità osservata negli ultimi anni. "Siamo fiduciosi che le misure messe in atto hanno messo il pianeta sulla strada giusta per 'guarire'", ha detto la coordinatrice della ricerca, Susan Solomon, del Mit. Una buona notizia dopo che nel 2015 era stato osservato che il buco dell'ozono sull'Antartide sembrava essersi ingrandito fino a raggiungere un'estensione record. I ricercatori hanno passato in esame tutte le misure fatte dal 2000 a oggi, combinando quelle dirette con quelle calcolate da modelli. In questo modo hanno rilevato segnali significativi di una progressiva riduzione: ogni settembre il buco si è ridotto di oltre 1,7 milioni di miglia quadrate, circa 18 volte l'estensione del Regno Unito. Le eruzioni vulcaniche, ha spiegato la coautrice della ricerca Anja Schmidt dell'Università di Leeds (che faceva parte del team internazionale), producono minuscole particelle che sono sospese nell'aria e forniscono le condizioni chimiche necessarie per i Cfc introdotti in atmosfera di reagire in modo efficace con l'ozono a sopra l'Antartide. Confermato quindi anche il ruolo delle eruzioni vulcaniche sul buco dell'ozono in Antartide. Scoperto negli anni '50, il buco dell'ozono è stato misurato per la prima volta in modo preciso a metà degli anni '80 e da allora è diventato un sorvegliato speciale. La distruzione di questo gas nella stratosfera è causata dall'uso di prodotti chimici a base di cloro e bromo. Un altro importante fattore che influisce sull'ozono riguarda il livello della temperatura negli strati alti dell'atmosfera. Riproduzione riservata

Preventivo per paghe e contributi Studio Salvini Milano

Preventivo per paghe e contributi Studio Salvini Milano

Preventivo per paghe e contributi Studio Salvini Milano

Preventivo per paghe e contributi Studio Salvini Milano

Austria, Corte costituzionale: ballottaggio per le presidenziali da rifare

Dopo il ricorso dell'estrema destra, i giudici hanno annullato per irregolarità l'esito del ballottaggio dello scorso 22 maggio in cui aveva vinto il candidato dei Verdi Alexander Van der Bellen

La Corte costituzionale austriaca ha deciso questa mattina che il ballottaggio per le elezioni presidenziali, vinto lo scorso 22 maggio dal candidato dei Verdi Alexander Van der Bellen va annullato a causa delle irregolarità verificatesi nelle operzioni di scrutinio. La Corte si è pronunciata dopo aver esaminato il ricorso presentato dall'estrema destra del candidato Norbert Hofer, sconfitto dallo sfidante sul filo di lana.

Studio Salvini - Milano

Studio Salvini - Milano

Lo Studio Salvini offre una completa gamma di servizi per soddisfare le esigenze di una vasta platea di clienti. L'esperienza acquisita in più di 35 anni di attività e una costante attenzione e aggiornamento sull'evoluzione della materia contabile e fiscale, consente ai collaboratori dello Studio di utilizzare con competenza e professionalità, tutti gli strumenti necessari per offrire al cliente un lavoro di qualità. Miriam Salvini, Claudio Salvini e i collaboratori dello studio, con esperienza consolidata negli anni, orientano la propria professionalità nel porre particolare attenzione alla qualità e alla tempestività delle consulenze offerte; ogni problematica viene trattata collegialmente al fine di trovare la migliore soluzione.

Studio Salvini offers a full range of services to meet the needs of a large audience. The experience gained in more than 35 years of activity and constant attention and updating on the evolution of accounting and tax matters enables the collaborators of the Studio to use competently and professionally, all the tools necessary to offer the client a quality work . Miriam Salvini, Claudio Salvini and the collaborators of the studio, with years of experience, have been guiding their professionalism in paying particular attention to the quality and timeliness of the consultancy offered; Each issue is handled collectively in order to find the best solution.

Austria, Corte costituzionale: ballottaggio per le presidenziali da rifare

Dopo il ricorso dell'estrema destra, i giudici hanno annullato per irregolarità l'esito del ballottaggio dello scorso 22 maggio in cui aveva vinto il candidato dei Verdi Alexander Van der Bellen

La Corte costituzionale austriaca ha deciso questa mattina che il ballottaggio per le elezioni presidenziali, vinto lo scorso 22 maggio dal candidato dei Verdi Alexander Van der Bellen va annullato a causa delle irregolarità verificatesi nelle operzioni di scrutinio. La Corte si è pronunciata dopo aver esaminato il ricorso presentato dall'estrema destra del candidato Norbert Hofer, sconfitto dallo sfidante sul filo di lana.

Studio Salvini - Milano

Studio Salvini - Milano

萨尔维尼该公司提供全方位的服务,以满足广大观众的客户的需求。 超过35年的活动和不断关注和更新的会计和税务问题的进化获得了经验,使公司的员工技能和专业使用,所有必要的工具,为客户提供优质的工作。 米丽亚姆·萨尔维尼,克劳迪奥·萨尔维尼和公司的成员,多年来的丰富经验,背后的公司的特别关注所提供的建议的质量和时效性的专业知识;每一个问题,以便找到最佳的解决方案集中处理。

Studio Salvini offers a full range of services to meet the needs of a large audience. The experience gained in more than 35 years of activity and constant attention and updating on the evolution of accounting and tax matters enables the collaborators of the Studio to use competently and professionally, all the tools necessary to offer the client a quality work . Miriam Salvini, Claudio Salvini and the collaborators of the studio, with years of experience, have been guiding their professionalism in paying particular attention to the quality and timeliness of the consultancy offered; Each issue is handled collectively in order to find the best solution.

France: Protestors Rise Up In Their Millions Against Ruling Class

French protestors are rising up in their millions against a ruling class determined to take away their rights. There is anarchy on the streets of France as the mainstream media continues to suppress the scale of events.

French protestors are rising up in their millions against a ruling class determined to take away their rights. There is anarchy on the streets of France as the mainstream media continues to suppress the scale of events. Thousands of masked protesters and police fought running street battles in France this week, with police using water cannon to quell rioters who hurled projectiles at them and destroyed storefronts, joining the millions of French citizens who have protested against new anti-worker laws that are designed to protect and enrich a wealthy elite at the expense of ordinary people. The protesters in Paris represent all working class people united, mobilized, and resisting the greed of globalist elites. Police involved are violently fighting against the people and protecting the interests of the ruling class. However as the government, police and mainstream media continue to suppress this important movement’s progress, the people continue to rise up. Western mainstream media continues to suppress information regarding the scale and intensity of the revolution taking place on French streets. While the world distracted by the Euro 2016 football championships in France, the elites are taking away people’s rights and blood is being shed on the streets.

Studio Salvini - Milano

Studio Salvini - Milano

Lo Studio Salvini offre una completa gamma di servizi per soddisfare le esigenze di una vasta platea di clienti. L'esperienza acquisita in più di 35 anni di attività e una costante attenzione e aggiornamento sull'evoluzione della materia contabile e fiscale, consente ai collaboratori dello Studio di utilizzare con competenza e professionalità, tutti gli strumenti necessari per offrire al cliente un lavoro di qualità. Miriam Salvini, Claudio Salvini e i collaboratori dello studio, con esperienza consolidata negli anni, orientano la propria professionalità nel porre particolare attenzione alla qualità e alla tempestività delle consulenze offerte; ogni problematica viene trattata collegialmente al fine di trovare la migliore soluzione.

Studio Salvini offers a full range of services to meet the needs of a large audience. The experience gained in more than 35 years of activity and constant attention and updating on the evolution of accounting and tax matters enables the collaborators of the Studio to use competently and professionally, all the tools necessary to offer the client a quality work . Miriam Salvini, Claudio Salvini and the collaborators of the studio, with years of experience, have been guiding their professionalism in paying particular attention to the quality and timeliness of the consultancy offered; Each issue is handled collectively in order to find the best solution.

France: Protestors Rise Up In Their Millions Against Ruling Class

French protestors are rising up in their millions against a ruling class determined to take away their rights. There is anarchy on the streets of France as the mainstream media continues to suppress the scale of events.

French protestors are rising up in their millions against a ruling class determined to take away their rights. There is anarchy on the streets of France as the mainstream media continues to suppress the scale of events. Thousands of masked protesters and police fought running street battles in France this week, with police using water cannon to quell rioters who hurled projectiles at them and destroyed storefronts, joining the millions of French citizens who have protested against new anti-worker laws that are designed to protect and enrich a wealthy elite at the expense of ordinary people. The protesters in Paris represent all working class people united, mobilized, and resisting the greed of globalist elites. Police involved are violently fighting against the people and protecting the interests of the ruling class. However as the government, police and mainstream media continue to suppress this important movement’s progress, the people continue to rise up. Western mainstream media continues to suppress information regarding the scale and intensity of the revolution taking place on French streets. While the world distracted by the Euro 2016 football championships in France, the elites are taking away people’s rights and blood is being shed on the streets.

TEV S.r.L.

TEV S.r.L.

TEV S.r.L. nasce dall'esperienza trentennale nel campo della consulenza e gestione aziendale, dell'informatica e di Internet da parte di Vincenzo Viscuso. Nella nuova sede di Milano in Via Tolmezzo (MM2 Udine) si stanno sviluppando nuove tecnologie di supporto alle piccole e medie aziende, nella filosofia che "il computer DEVE essere di supporto alla persona e all'azienda e vi si deve adattare", e non viceversa.

TEV S.r.L. Was born from the thirty-year experience in Vincenzo Viscuso's consulting and business management, information technology and the Internet. The new headquarters in Milan, Via Tolmezzo (MM2 Udine), are developing new technologies to support small and medium-sized businesses, in the philosophy that "the computer MUST be of support to the person and the company and need to adapt", and not vice versa.

Putin: GMO Food Is Now Illegal In Russia

Russian President Vladimir Putin has outlawed GMO food in Russia, making it a criminal offence to import or produce it in the country.

Russian President Vladimir Putin has outlawed GMO food in Russia, making it a criminal offence to import or produce it in the country. Following Putin’s order to halt the production of all GMO-containing foods last year, the Federation Council has finally approved a bill that will heavily fine anybody caught producing or importing such foods in Russia. Citizens violating the new law will have to pay a fine of between 10,000 and 50,000 rubles ($155 – $770) and companies will be fined a much harsher 100,000 and 500,000 rubles ($1550 – $7700). Rt.com reports: Organizations that need genetically modified organisms for research can be exempted from the imports ban, but they will need to register with state agencies as GMO importers. The ban on GMOs was prepared and drafted in early 2014 by a group of Lower House MPs backed by the parliament’s majority party, United Russia. Shortly prior to this, Russian Prime Minister Dmitry Medvedev ordered that a national research center be created to study genetically-modified organisms with the aim of providing authorities with expert information and advice for future legislation and executive actions. The State Duma passed the motion this year despite some protests from the scientific community. The Russian Academy of Sciences has reportedly asked the parliament to partially lift the ban on the production of genetically-modified organisms on condition that the GMO materials be registered and regulated. According to official statistics, the share of GMO products in the Russian food industry has declined from 12 percent to just 0.01 percent over the past 10 years, with only 57 registered food products currently containing GMO. The law ordering obligatory state registration of GMO products that could come in contact with the environment will come into force in mid-2017.

Vendita prodotti Herbalife - Distributore Indipendente

Vendita prodotti Herbalife - Distributore Indipendente

integratori.click

integratori.click 5

Perdite di memoria, quando devono far preoccupare

Fda spiega le differenze e segnali d'allarme

Non trovare le chiavi della macchina o dimenticarsi perché si era andati in una stanza sono vuoti di memoria che capitano a tutti di tanto in tanto, e sono il segno della normale attività del cervello che deve sempre immagazzinare, dare priorità e recuperare tutti i tipi di informazione. Diventano anomali e preoccupanti quando impediscono la riuscita di attività normali, come mantenere l'igiene personale o guidare. A fare il punto sui quali sono i segnali preoccupanti della perdita di memoria è la Food and drug administration (Fda), l'agenzia Usa che regola i farmaci. Sul suo sito spiega che vuoti frequenti di memoria, come dimenticarsi ogni giorno dove si è parcheggiata l'auto o continuamente degli appuntamenti non è normale, e neanche non ricordare una persona dopo averci passato parecchio tempo insieme. Molti fanno fatica a ricordare i dettagli di una conversazione, ma dimenticare l'intera conversazione può essere un segnale d'allarme, così come il ripetersi o fare le stesse domande nella stessa discussione. Altri segnali preoccupanti possono essere il perdersi in un posto familiare o mettere ad esempio le chiavi nel frigorifero e se i vuoti di memoria peggiorano nel tempo. In questi casi è bene rivolgersi al medico, che valuterà la storia medica personale, farà dei test cognitivi, esami neurologici, del sangue e delle urine, oltre ad una tac o risonanza magnetica, per capire se le amnesie sono reversibili o segno di qualcosa di più grave. A causare perdita di memoria non è solo l'Alzheimer o le altre forme di demenza. Possono essere anche farmaci, come sonniferi, antidepressivi o antidolorifici usati dopo un intervento chirurgico, alcol e droghe, lo stress dovuto a traumi emotivi, la depressione, lesioni alla testa, infezioni come hiv, tbc o sifilide, disfunzioni della tiroide, insonnia, carenze nutritive e il normale invecchiamento. RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

4